SBIANCAMENTO DENTALE

Lo sbiancamento dentale professionale è un trattamento estetico a notevole approccio conservativo, con un più che vantaggioso rapporto costo-beneficio, che consente di decolorare i composti organici responsabili delle pigmentazioni che macchiano i denti al loro interno. La scelta nell’approccio al trattamento è molteplice e avverrà sotto la supervisione del professionista, sulla base dello stato di salute dentale e delle preferenze di ciascun paziente.

Sono disponibili trattamenti da effettuare in studio o a domicilio, con mascherine personalizzate o universali e precaricate.

SBIANCAMENTO ALLA POLTRONA

Il trattamento in studio garantisce risultati evidenti già dopo una sola seduta dal dentista e non provoca danno ai denti naturali, poichè Il principio attivo che viene utilizzato, perossido di carbammide o perossido di idrogeno, agisce attraversando le normali fessurazioni dello smalto e andando a decolorare la dentina sottostante, senza abrasione dell’elemento dentale sano. Il prodotto può essere auto attivante per miscelazione dei suoi componenti, o avvalersi della foto attivazione con luce alogena, LED o laser, utili anche nel ridurre la durata delle applicazioni del prodotto. La procedura prevede l’isolamento dei tessuti gengivali e delle mucose, poi una o due applicazioni successive del gel sbiancante della durata massima di 20 minuti, che possono essere ripetute a distanza di una settimana per un’ulteriore stabilizzazione del risultato.

SBIANCAMENTO DOMICILIARE

E’ quello che riteniamo essere lo standard di riferimento del trattamento sbiancante, per efficacia e sicurezza e viene effettuato previa la realizzazione di mascherine personalizzate sulla base del calco della dentatura del paziente. Esse aderiscono perfettamente e in modo confortevole alle arcate dentali, al loro interno viene posto il gel sbiancante che a seconda della sua concentrazione e del prodotto scelto, dovrà essere mantenuto in bocca dalle 4 alle 8 ore al giorno (tipicamente nelle ore notturne) per un tempo variabile dall’una alle due settimane a seconda dell’effetto che si intende raggiungere.

Tecniche di sbiancamento alla portata di tutti e facilmente realizzabili possono poi avvalersi dell’uso di prodotti cosmetici disponibili nella grande distribuzione, per lo più dentifrici, che tuttavia hanno un effetto transitorio e di intensità blanda rispetto ai prodotti ad uso professionale, poiché per rientrare nella libera vendita, contengono basse concentrazioni dei principi attivi sbiancanti. Possono essere utili nel favorire la rimozione delle macchie e delle pigmentazione superficiali, ma è importante verificare l’indice di abrasività e alternarli a prodotti contenenti fluoruri e sostanze remineralizzanti.

Esistono poi soluzioni per lo sbiancamento domiciliare come le penne, le strisce, le mascherine universali e gli spazzolini sbiancanti, che possono essere forniti dal personale odontoiatrico, o reperiti in farmacia. Questi ultimi devono essere utilizzati per brevi periodi, come presidi di mantenimento domiciliare del il risultato della terapia professionale, per rinnovarne la resa a distanza di tempo dal trattamento, o se si desidera ottenere un modesto viraggio del colore (per esempio in soggetti di giovane età che hanno già un croma chiaro di partenza).